Dove va la scrittura?
Dove va la scrittura?
di Maurizio Bianchini

[nella foto: Javier Marias]

1.
Nella raccolta di saggi Perché scrivere? Philip Roth scrive: “la consapevolezza che il novanta per cento della popolazione se ne sbatte degli scrittori ha qualcosa di inebriante.” E Roland Barthes, nella Preparazione del romanzo: “Alleggerita dal suo peso conservativo, la scrittura letteraria può essere pensata attivamente, come un divenire, qualcosa di leggero, di attivo, di inebriante, di fresco. […] Il Nuovo, l’Inedito”. Roth e Barthes appartengono agli antipodi della letteratura contemporanea. L’uno ha espresso un disinteresse quasi sprezzante nei confronti della Teoria francese (come è noto lo strutturalismo in America); l’altro, che si sappia, non ha mai nominato Roth nei suoi scritti, ciò rende ancora più interessante la loro concordanza révanchista sul futuro del romanzo d’autore contrapposto allo storytelling. Una trentina d’anni sono passati da quando quelle dichiarazioni sono state formulate. Un intervallo di tempo sufficiente per chiedersi come abbiano resistito al giudizio degli anni. Il Romanzo d’autore alla bucaniera, di lotta, non più di status, ha vinto la sua sfida? Più realisticamente: esiste ancora? E se sì, in quale forma? Rimando la risposta alla fine di un personale ‘esperimento di lettura’ che si rifà a una osservazione di Cechov: “un racconto non deve risolvere un problema ma porlo solo nella maniera giusta.” […]

…segue per 6 pagine nel numero 248 di Blow Up, in edicola a gennaio 2019

• Se non lo trovate in edicola potete ordinarlo direttamente dal nostro sito (BU#248) al costo di 10 euro (spese postali incluse) e vi verrà spedito immediatamente come piego di libri.

• Il modo migliore, più rapido, sicuro ed economico per avere Blow Up è l’abbonamento: non perderete neanche uno dei numeri pubblicati perché in caso di eccessivo ritardo o smarrimento postale vi faremo una seconda spedizione e riceverete a casa i quattro libri della collana trimestrale Director’s Cut il mese stesso della loro uscita per un risparmio complessivo di 60 euro!

Ogni mese Blow Up propone monografie, interviste, articoli, indagini e riflessioni su dischi, libri, film, musicisti, autori letterari e cinematografici scritti dalle migliori penne della critica italiana.

Tag: Dove va la scrittura?
© 2019 Blow Up magazine all right reserved
TUTTLE Edizioni - P.iva 01637420512 - iscrizione rea n. 127533 del 14 Gennaio 2000