Teoria della classe disagiata di R.A. Ventura
Teoria della classe disagiata di R.A. Ventura
di Stefano I. Bianchi

A metà tra trattato di divulgazione economica e intrattenimento letterario, il recente Teoria della classe disagiata di Raffaele Alberto Ventura (minimum fax • p. 262 • € 16,00) ha smosso un po’ le acque della discussione sul destino che attende una fetta dei nostri giovani (lo è anche l’autore, tra le penne più brillanti dell’ultima generazione) alle prese con un sistema-lavoro che non riesce più a dare le risposte desiderate. La classe ‘disagiata’ la cui natura e il cui destino Ventura teorizza è quella borghese degli operatori ‘culturali’ che d’improvviso, da qualche anno a questa parte, si sono ritrovati a fare i conti con la crisi economica che trafigge l’Occidente e quindi con paghe (se e quando) da fame. Classe disagiata, insomma, perché avvezza ad agi che d’improvviso qualcuno o qualcosa ha iniziato a negargli. “Siamo troppo ricchi per rinunciare alle nostre ambizioni e troppo poveri per realizzarle”, così Ventura riassume la propria e collettiva condizione esistenziale, di cui ripercorre l’evoluzione storica sin dalle origini, tra ‘700 e ‘800, dimostrando come questo disagio intellettuale non sia una novità recente ma una sotterranea ricorrenza del sistema capitalistico che, in quanto costante, sarebbe definibile in una vera teoria di classe. Il tutto redatto col supporto di esemplari citazioni tratte da classici della letteratura dove queste latenti ricorrenze emergono (Goldoni, Balzac, ecc.) e con tanti puntuali riferimenti a testi della storia dell’economia (pure troppi: tradiscono una certa ansia da prestazione). Il libro è ben architettato e ancor meglio scritto ma ci sono alcuni elementi stonati o irrisolti che lo rendono tutt’altro che il testo fondamentale di cui si è letto da qualche parte. […]

…segue per 2 pagine nel numero 235 di Blow Up, in edicola a dicembre 2017 al costo di 8 euro: NUMERO SPECIALE DI 180 PAGINE!

• Se non lo trovate in edicola potete ordinarlo direttamente dal nostro sito (BU#235) al costo di 10 euro - spese postali incluse - e vi verrà spedito immediatamente via posta prioritaria. Se lo richiedete dopo il mese di riferimento dell’uscita vi verrà spedito, come ogni altro arretrato, con il primo invio mensile di abbonamenti e arretrati.

• Il modo migliore, più rapido, sicuro ed economico per avere Blow Up è l’abbonamento: risparmiate minimo 16 euro sul prezzo di copertina e avete la certezza di non perdere neanche uno dei numeri pubblicati garantendovi tutti gli eventuali allegati e i numeri speciali; in caso di eccessivo ritardo o smarrimento postale ve lo spediremo di nuovo.

Ogni mese Blow Up propone monografie, interviste, articoli, indagini e riflessioni su dischi, libri, film, musicisti, autori letterari e cinematografici scritti dalle migliori penne della critica italiana.


Tag: Teoria della classe disagiata di R.A. Ventura
© 2017 Blow Up magazine all right reserved
TUTTLE Edizioni - P.iva 01637420512 - iscrizione rea n. 127533 del 14 Gennaio 2000