20 ESSENTIALS: EUROFREE 1965-1978
20 ESSENTIALS: EUROFREE 1965-1978
di Michele Coralli con Enrico Bettinello, Dionisio Capuano e Piercarlo Poggio

DICIAMOLO subito, a scanso di equivoci: euro free è una categoria storico-estetica che non esiste. Come in molti altri casi si tratta di un’etichetta utile per iniziare ad avvicinarsi a uno dei terreni musicali che, probabilmente più di altri, soffre l’idea di una delimitazione di campo stretta e limitativa. In altri casi il “dietro alle quinte” redazionale potrà anche non essere così interessante per il lettore, ma in questa occasione vale la pena mettere in evidenza quanto non sia stato semplice arrivare a definire un’area musicale coerente in sé, così come darne una lineare determinazione cronologica; e, in ultima analisi, estrapolare 20 dischi dall’interno di una “scena” che abbraccia un periodo che supera ampiamente il decennio e travalica l’ambito territoriale occidentale, spingendosi oltre il confine della Cortina di Ferro. L’imposizione di bandierine e linee di demarcazione ci è apparsa fin da subito un’operazione molto prossima alla forzatura. È così che, con il placet dell’intero gruppo di lavoro, si è deciso di estendere la presente categoria a un’ulteriore prossima “seconda puntata” dedicata all’improvvisazione presa in un’accezione ancora più ampia e meno vincolata alla prassi jazzistica della presente categoria. In sede di discussione sono quindi germinate contemporaneamente altri “essential” – che verranno trattati in futuro – per completare un assetto quanto più scevro di ambiguità e quanto più completo possibile, rispetto a un quadro storico ricchissimo di dischi fondamentali. […]

…segue per 14 pagine nel numero 192 di Blow Up, in edicola a Maggio 2014 al costo di 6 euro

• Se non lo trovate in edicola potete ordinarlo direttamente dal nostro sito (BU#192) al costo di 10 euro - spese postali incluse - e vi verrà spedito immediatamente via posta prioritaria. Se lo richiedete dopo il mese di riferimento dell’uscita vi verrà spedito, come ogni altro arretrato, con il primo invio mensile di abbonamenti e arretrati.

• Il modo migliore, più rapido, sicuro ed economico per avere Blow Up è l’abbonamento: risparmiate minimo 16 euro sul prezzo di copertina e avete la certezza di non perdere neanche uno dei numeri pubblicati garantendovi tutti gli eventuali allegati e i numeri speciali; in caso di eccessivo ritardo o smarrimento postale ve lo spediremo di nuovo.

Ogni mese Blow Up propone monografie, interviste, articoli, indagini e riflessioni su dischi, libri, film, musicisti, autori letterari e cinematografici scritti dalle migliori penne della critica italiana.
Tag: 20 ESSENTIALS: EUROFREE 1965-1978
© 2019 Blow Up magazine all right reserved
TUTTLE Edizioni - P.iva 01637420512 - iscrizione rea n. 127533 del 14 Gennaio 2000