Cameron!
Cameron!
di Vittore Baroni

[nell’immagine: Cameron in Inauguration of the Pleasure Dome]

Night Tide (1961), oscuro esordio indipendente di un regista rimasto ai margini del sistema hollywoodiano, il mite Curtis Harrington, è la romantica e macabra storia alla Edgar Allan Poe di un marinaio, impersonato da un intenso Dennis Hopper, innamorato di una giovane “sirena” che lavora come attrazione in un luna park, convinta di essere una reale discendente delle mitiche creature marine. La pellicola ha un finale tragico ma del tutto razionale, resta però in sospeso il ruolo giocato dalle apparizioni di una donna dal fascino severo e sinistro, che si esprime in una lingua incomprensibile [soundtrack: Paul Horn suona in uno scalcinato coffee bar, Linda Lawson si produce in exotica danza al ritmo di bonghi e Jimmy Bond intona la struggente Seaweed]. L’inquietante “strega del mare”, come specificano i titoli di coda, è interpretata da Marjorie Cameron, misconosciuta creatrice di dipinti surreali e visionari, un po’ decadente stilizzazione alla Aubrey Beardsley e un po’ realismo fantastico alla Ernst Fuchs, che Harrington già aveva ritratto nel 1955 nel poetico cortometraggio The Wormwood Star (è incluso in The Curtis Harrington Short Film Collection, Flicker Alley/Drag City 2013), atteggiata in studiate pose allegoriche tra pentagrammi, rose, alambicchi e altri simboli esoterici. A volte le cose non sono come sembrano. Un dimenticato film a basso costo può rivelarsi la chiave (perlomeno, così a me è accaduto) che apre una serie di porte comunicanti, in un luogo e un tempo - la California a cavallo tra anni ’50 e ’60 - che hanno giocato un ruolo fondamentale nella genesi di una breve ma rivoluzionaria stagione (contro)culturale. […]

…segue per 14 pagine nel numero 205 di Blow Up, in edicola ad Giugno 2015 al costo di 6 euro

• Se non lo trovate in edicola potete ordinarlo direttamente dal nostro sito (BU#205) al costo di 10 euro - spese postali incluse - e vi verrà spedito immediatamente via posta prioritaria. Se lo richiedete dopo il mese di riferimento dell’uscita vi verrà spedito, come ogni altro arretrato, con il primo invio mensile di abbonamenti e arretrati.

• Il modo migliore, più rapido, sicuro ed economico per avere Blow Up è l’abbonamento: risparmiate minimo 16 euro sul prezzo di copertina e avete la certezza di non perdere neanche uno dei numeri pubblicati garantendovi tutti gli eventuali allegati e i numeri speciali; in caso di eccessivo ritardo o smarrimento postale ve lo spediremo di nuovo.

Ogni mese Blow Up propone monografie, interviste, articoli, indagini e riflessioni su dischi, libri, film, musicisti, autori letterari e cinematografici scritti dalle migliori penne della critica italiana.

Tag: Cameron!
©2020 Blow Up magazine all rights reserved
TUTTLE Edizioni - P.iva 01637420512 - iscrizione rea n. 127533 del 14 Gennaio 2000