CRIME
CRIME
Federico Guglielmi

Romanzo criminale

IN QUEL BIZZARRO melting pot di scazzo, velleità artistiche, voglia di divertirsi e ordinaria (nonché straordinaria) degenerazione che era la scena musicale sotterranea della Bay Area della seconda metà degli anni ‘70, fra le band di punta c’erano senz’altro i Nuns. Suonavano un r’n’r ruvidissimo e devastante che a volte, quando il microfono passava alla biondissima, appariscente tastierista Jennifer Miro, si stemperava in canzoni parecchio persuasive sotto il profilo melodico. In una di esse, You Think You’re The Best, si lanciavano sarcastici strali sui gruppi che “se la tiravano”: nel ritratto potevano riconoscersi in centinaia, ma il bersaglio non esplicito del dileggio - quelli che si credevano i migliori ma che invece non avevano nulla più di tutti gli altri: “you’re just like all the rest”, come da ritornello in rima - non erano stelle di prima grandezza, bensì i principali concorrenti delle Suore al ruolo di guida del piccolo circuito punk locale. Compagni di cordata e sfiga, insomma, che però - oltre a un 45 giri all’attivo - avevano avuto la sfrontatezza di proclamarsi, fottendosene della modestia e del basso profilo, “San Francisco’s first and only rock and roll band”.
Gli arroganti in questione si chiamavano Crime. Esistevano ufficialmente dalla notte di Halloween del 1976, quando avevano messo a ferro e fuoco il palco dell’Old Waldorf in occasione di una festa gay, ma i frontmen - i chitarristi, cantanti e songwriter Johnny Strike e Frankie Fix, ovvero Gary John Bassett e Marc D’Agostino, entrambi nativi della Pennsylvania - avevano stretto sodalizio nel 1973 dividendosi oneri e (minimi) onori nelle meteore Guitar Killers e Space Invaders. […]

…segue per 4 pagine nel numero 182/183 di Blow Up, in edicola nei mesi di Luglio/Agosto 2013 al costo di 8 euro: uscita speciale estate di 196 pagine!

• Se non lo trovate in edicola potete ordinarlo direttamente dal nostro sito (BU#182/183) al costo di 10 euro - spese postali incluse - e vi verrà spedito immediatamente via posta prioritaria. Se lo richiedete dopo il mese di riferimento dell’uscita vi verrà spedito, come ogni altro arretrato, con il primo invio mensile di abbonamenti e arretrati.

• Il modo migliore, più rapido, sicuro ed economico per avere Blow Up è l’abbonamento: risparmiate minimo 16 euro sul prezzo di copertina e avete la certezza di non perdere neanche uno dei numeri pubblicati garantendovi tutti gli eventuali allegati e i numeri speciali; in caso di eccessivo ritardo o smarrimento postale ve lo spediremo di nuovo.

Ogni mese Blow Up propone monografie, interviste, articoli, indagini e riflessioni su dischi, libri, film, musicisti, autori letterari e cinematografici scritti dalle migliori penne della critica italiana.

Tag: CRIME
©2020 Blow Up magazine all rights reserved
TUTTLE Edizioni - P.iva 01637420512 - iscrizione rea n. 127533 del 14 Gennaio 2000