Gianfranco Marziano
Gianfranco Marziano
di Giuseppe Aiello

[[nell'immagine: Gianfranco Marziano, foto di Ciro Antinozzi]

Parliamoci chiaro, pure voi che state qua stasera, nessuno di noi nella vita voleva fa' 'sta fine. È inutile che mo' diciamo 'e strunzate: «No, ma io nella vita sono soddisfatto, so' contento". Giusto 'o fatt' c' avit' venut' ccà stasera è 'na figur' 'e mmerda.»
Gianfranco Marziano in concerto, 1998.

Dovrei prendere il tuo posto per la fama? Ma la fama non è che la serva della realtà. L’uccello sarto fa il nido nella foresta e non occupa più di un ramo; al tapiro che si disseta nel fiume basta riempirsi la pancia. Torna a essere felice del tuo regno, io non so che farmene.
Zhuangzi (IV-III secolo a.e.v.)

Wikipedia, sorgente del sapere
A parte i miei amici primitivisti per convinzione o per attitudine, possiamo riconoscerlo: quasi tutti noi se vogliamo giungere a conoscenza della rilevanza di un’entità di cui ignoravamo l’esistenza, da alcuni anni non chiediamo più ad amici e parenti né consultiamo libri e cataloghi; andiamo su google che ci manda da wiki, dove c’è tutto. O quasi: al momento in cui scrivo si trovano voci su personaggi probabilmente ignoti alla loro stessa madre ma non Ciro Rigione – il perché io dir non so, ma così è. Non c’è, oggi, neppure Gianfranco Marziano, caso a suo modo paradigmatico per il mondo del web. Si trova invece una pagina di discussione wiki, dove ci si può addentrare in un’articolata disamina riguardo la pagina cancellata 15 volte tra il 2006 e il 2013. In sunto si può dire che a wiki non interessa se una notizia sia vera oppure no, basta che qualcuno l’abbia resa ufficiale, per esempio scrivendola su un libro di una nota casa editrice. Nella voce su Marziano era riportato, tra l’altro: vende la sua musica su Vitaminic, prima di cominciare a distribuirla gratuitamente sul suo sito personale. Sceglie la strada dell’autoproduzione, rinunciando, di volta in volta, a contatti con la Rai, alla partecipazione a “Lavorare stanca” di Daniele Sepe e alla produzione di un cd da parte di Paolo Belli. Tutte cose che, garantisce Marziano, sono pure invenzioni. Il paradosso è che, visto che le false notizie sono state pubblicate su un libro a firma di personaggi conosciuti, il fatto che il protagonista in prima persona sostenga: «No, guardate che questa idea di un album con Belli non ha alcun fondamento» non ha valore. Ovviamente, verificato come non fosse possibile sostituire le informazioni errate con quelle vere è stato lo stesso Marziano che si è adoperato perché la pagina scomparisse. Rappresentazione batte realtà 1 a 0. […]

…segue per 14 pagine nel numero 254-255 di Blow Up, in edicola a luglio e agosto 2019: NUMERO SPECIALE DI 196 PAGINE!

• Se non lo trovate in edicola potete ordinarlo direttamente dal nostro sito (BU#254/255) al costo di 10 euro (spese postali incluse) e vi verrà spedito immediatamente come piego di libri.

• Il modo migliore, più rapido, sicuro ed economico per avere Blow Up è l’abbonamento: non perderete neanche uno dei numeri pubblicati perché in caso di eccessivo ritardo o smarrimento postale vi faremo una seconda spedizione e riceverete a casa i quattro libri della collana trimestrale Director’s Cut il mese stesso della loro uscita per un risparmio complessivo di 60 euro!

Ogni mese Blow Up propone monografie, interviste, articoli, indagini e riflessioni su dischi, libri, film, musicisti, autori letterari e cinematografici scritti dalle migliori penne della critica italiana.


Tag: Gianfranco Marziano
© 2019 Blow Up magazine all right reserved
TUTTLE Edizioni - P.iva 01637420512 - iscrizione rea n. 127533 del 14 Gennaio 2000