Kenny Larkin
Kenny Larkin
di Christian Zingales

Bangers
“Ero appena tornato a Detroit da un DJ tour europeo, era l’una di mattina, mi ero addormentato da poco, e hanno suonato alla mia porta. Per precauzione ho preso la mia pistola ma guardando dallo spioncino ho visto un tipo minuto, sui 15 anni, ho pensato che magari la macchina in cui era fosse in panne e chiedesse aiuto, ho aperto come un idiota tenendo la pistola nascosta ed è spuntato un secondo tipo più grosso che mi è venuto incontro come un ossesso, appena ha visto la pistola mi ha sparato con una cazzo di 357 Magnum. Avevo la visuale limitata e quando mi è stato davanti è stato un attimo, ho visto la canna della pistola e poi il flash dello sparo e ho sentito il proiettile che entrava nel mio corpo. La cosa strana è che non ho sentito dolore, pensavo non fosse niente di che. Ho provato subito a rispondere al fuoco ma nella fretta mi ero dimenticato di alzare il cane della pistola, l’ho fatto e ho sparato per farli fuggire. Ho chiuso subito la porta e ho detto alla mia compagna di chiamare la polizia perché mi avevano sparato, e lei mi ha detto no, ti sbagli, non ti hanno sparato. Ma alzando la maglietta c’era questa massa di budella che mi usciva dal fianco, in quel momento non riuscivo più a reggermi in piedi, ho dovuto sedermi. Nel frattempo i vicini che avevano sentito gli spari avevano già chiamato la polizia, penso mi odiassero, questo tipo nero che viveva con una ragazza bianca e aveva una macchina veloce. Così sia loro che la polizia hanno pensato che fossi il criminale e non la vittima. Quando la polizia è arrivata ha messo un cordone attorno a casa e mi ha gridato di uscire, la mia compagna ha aperto e l’hanno buttata a terra, pensavano fosse qualche storia di spaccio andata a male. Quando ho potuto parlarci successivamente mi hanno spiegato che qualcuno aveva cercato di assassinarmi, ma chi poteva volermi assassinare, sono una specie di nerd! La polizia non è mai riuscita a prenderli, alla fine hanno ricostruito che volevano rubare in casa e pensavano non ci fosse nessuno”.
Era la notte del 17 novembre 1994. Kenny Larkin venne sottoposto d’urgenza a un intervento chirurgico di 12 ore, il proiettile non aveva leso organi vitali ma aveva fatto a pezzi la parte inferiore dell’addome. L’operazione riuscì e Kenny recuperò in fretta. Dopo 6 giorni era fuori dall’ospedale. Le news di questo tipo allora viaggiavano molto lentamente, nei primi di dicembre arrivò in Italia la copia del New Musical Express che annunciava il fatto e diceva che KL era in lotta per la vita. Un altro mese prima che venne riportato della completa ripresa, durante il quale ricordo dedicai tante preghiere perché questo ragazzo che stava dando nuovo splendore alla techno di Detroit potesse salvarsi. In tempi di instant news ripensarci fa venire le vertigini. Era il ’94 e Kenny Larkin aveva appena pubblicato su Warp il suo primo album “Azimuth”, un classico che viene oggi ristampato in versione rimasterizzata su doppio album (+ 7 pollici) e digitale sulla sua label Art Of Dance. Quel disco, che lo incoronerà, insieme a Carl Craig, tra i principi della scena techno di Detroit di seconda generazione, fotografava un artista del tutto diverso da quello conosciuto nei suoi esordi. […]

…segue per 8 pagine nel numero 274 di Blow Up, in edicola a marzo 2021

• Se non lo trovate in edicola potete ordinarlo direttamente dal nostro sito (BU#274) al costo di 10 euro (spese postali incluse) e vi verrà spedito immediatamente come piego di libri.

• Il modo migliore, più rapido, sicuro ed economico per avere Blow Up è l’abbonamento: non perderete neanche uno dei numeri pubblicati perché in caso di eccessivo ritardo o smarrimento postale vi faremo una seconda spedizione e riceverete a casa i quattro libri della collana trimestrale Director’s Cut il mese stesso della loro uscita per un risparmio complessivo di 60 euro!

Ogni mese Blow Up propone monografie, interviste, articoli, indagini e riflessioni su dischi, libri, film, musicisti, autori letterari e cinematografici scritti dalle migliori penne della critica italiana.



Tag: Kenny Larkin
©2021 Blow Up magazine all rights reserved
TUTTLE Edizioni - P.iva 01637420512 - iscrizione rea n. 127533 del 14 Gennaio 2000