S. Craig Zahler
S. Craig Zahler
di Roberto Curti

[nell'immagine: Vince Vaughn in Brawl in Cell Block 99, di S. Craig Zahler]


Sono Pingpong il furore di Hong Kong
Picchio, strappo, spezzo e faccio male

Più o meno a metà del 2015, su YouTube circola una clip che fa rumore, e che viene ben presto rimossa dopo numerose proteste. In una buia caverna, esseri dai tratti trogloditici, i volti e i corpi completamente dipinti di bianco, hanno catturato alcuni uomini. Uno dei carnefici acchiappa uno dei malcapitati, nudo e indifeso, estrae un’ascia ricavata dalla mascella di un animale, e procede a scalpare il prigioniero. Una volta rimosso lo scalpo, lo ficca in bocca a forza alla vittima, maciullandogli i denti. Dopo di che, i trogloditi sollevano il poveretto a gambe aperte e a testa in giù, e lo tagliano letteralmente a metà in verticale a colpi d’ascia, per poi cibarsene. La violenza estrema al cinema, si sa, ha fatto il suo tempo. E, personalmente, trovo più raccapricciante quella solo descritta, sia essa letteratura di finzione o altro: il supplizio atroce del tentato regicida Robert François Damiens narrato puntigliosamente da Michel Foucault nelle pagine iniziali di Sorvegliare e punire o l’allucinante accrocchio che utilizza su di sé a fini autopunitivi il repellente omicida di Il mio nome era Dora Suarez sono mille volte più disturbanti delle nefandezze orchestrate dai vari Saw o Hostel, per non parlare di mentecatti della cinepresa tipo Marian Dora o Lucifer Valentine. Eppure, la scena sopradescritta non lascia indifferenti. In primis, per la qualità della messinscena: effetti iperrealistici con rifiuto del digitale, montaggio invisibile, tappeto sonoro micidiale con le urla disumane della vittima ed effetti sonori da fare invidia al Gilderoy di Berberian Sound Studio (BU #178). Il tutto filmato in tempo reale, senza che la cinepresa abdichi per un attimo al proprio ruolo di testimone. […]

…segue per 10 pagine nel numero 278/279 di Blow Up, in edicola a luglio/agosto 2021: un balenottero di 196 pagine!

• Se non lo trovate in edicola potete ordinarlo direttamente dal nostro sito (BU#278/279) al costo di 10 euro (spese postali incluse) e vi verrà spedito immediatamente come piego di libri.

• Il modo migliore, più rapido, sicuro ed economico per avere Blow Up è l’abbonamento: non perderete neanche uno dei numeri pubblicati perché in caso di eccessivo ritardo o smarrimento postale vi faremo una seconda spedizione e riceverete a casa i quattro libri della collana trimestrale Director’s Cut il mese stesso della loro uscita per un risparmio complessivo di 60 euro!

Ogni mese Blow Up propone monografie, interviste, articoli, indagini e riflessioni su dischi, libri, film, musicisti, autori letterari e cinematografici scritti dalle migliori penne della critica italiana.

Tag: S. Craig Zahler
©2021 Blow Up magazine all rights reserved
TUTTLE Edizioni - P.iva 01637420512 - iscrizione rea n. 127533 del 14 Gennaio 2000