Stanley Ellin
Stanley Ellin
di Roberto Curti

Se, come ebbe a scrivere Carlo Fruttero nell’introduzione a una delle più importanti antologie dedicate al fantastico pubblicate nel nostro paese, esiste una specie di scrittori che hanno in sé un solo racconto, come William Fryer Harvey (Calura d’agosto) e William Wymark Jacobs (La zampa di scimmia), fin troppo spesso il nome di Stanley Bernard Ellin è stato associato su questi lidi a un unico, mirabile racconto: il suo esordio, che, scritto nel 1946 e pubblicato dopo lunga trafila nel maggio 1948 sulle pagine dell’Ellery Queen’s Mystery Magazine, gli valse immediata fama e fortuna letteraria. La specialità della casa è uno dei gioielli della letteratura del mistero del Novecento, omaggiato, imitato e saccheggiato a destra e manca (dalle nostre parti, ad esempio, nel sugoso Garganelli al ragù della Linina di Carlo Lucarelli, in Il lato sinistro del cuore), e portato sullo schermo più volte, la più famosa all’interno della serie Alfred Hitchcock presenta, in un memorabile episodio con protagonista il grande (in tutti i sensi) Robert Morley. Ma se identificare Ellin con La specialità della casa è un criminale understatement (come, chessò, ridurre il cinema di Orson Welles al solo Quarto potere), altrettanto limitativo è catalogarlo – come fanno purtroppo molte delle biografie che costellano antologie e testi critici – a specialista di racconti brevi, liquidando la produzione romanzesca in poche disinformate righe. Se Ellin è stato un geniale scrittore di racconti, «uno dei due o tre maggiori del Ventesimo secolo nel campo della letteratura poliziesca», nel novero dei Poe e dei Bierce, dei Matheson e dei Dahl (il nome che forse gli è più vicino, per stile, argomenti, abilità nella costruzione e gusto per un’ironia sottile quanto caustica), la sua produzione sulla lunga distanza si è spesso rivelata di prim’ordine. […]

…segue per 12 pagine nel numero 202 di Blow Up, in edicola a Marzo 2015 al costo di 6 euro

• Se non lo trovate in edicola potete ordinarlo direttamente dal nostro sito (BU#202) al costo di 10 euro - spese postali incluse - e vi verrà spedito immediatamente via posta prioritaria. Se lo richiedete dopo il mese di riferimento dell’uscita vi verrà spedito, come ogni altro arretrato, con il primo invio mensile di abbonamenti e arretrati.

• Il modo migliore, più rapido, sicuro ed economico per avere Blow Up è l’abbonamento: risparmiate minimo 16 euro sul prezzo di copertina e avete la certezza di non perdere neanche uno dei numeri pubblicati garantendovi tutti gli eventuali allegati e i numeri speciali; in caso di eccessivo ritardo o smarrimento postale ve lo spediremo di nuovo.

Ogni mese Blow Up propone monografie, interviste, articoli, indagini e riflessioni su dischi, libri, film, musicisti, autori letterari e cinematografici scritti dalle migliori penne della critica italiana.

Tag: Stanley Ellin
©2020 Blow Up magazine all rights reserved
TUTTLE Edizioni - P.iva 01637420512 - iscrizione rea n. 127533 del 14 Gennaio 2000